Download PDF by Arrighi Giovanni; Hopkins Terence; Wallerstein Immanuel: Antisystemic Movements

By Arrighi Giovanni; Hopkins Terence; Wallerstein Immanuel

ISBN-10: 8872850169

ISBN-13: 9788872850169

Show description

Read Online or Download Antisystemic Movements PDF

Best ideologies & doctrines books

Men Against the State: The Expositors of Individualist - download pdf or read online

An acclaimed survey of 19th-century American anarchist and individualist thinkers, together with Josiah Warren, Ezra Heywood, Lysander Spooner and Benjamin R. Tucker. This vintage research via a very good libertarian-revisionist historian is efficacious for an realizing of the highbrow pioneers of yank libertarianism.

Hakim Bey's Immediatism PDF

An impossible to resist tome from the insurrectionist theoretician, Hakim Bey. His incendiary phrases are superbly illustrated through the well known university artist Freddie Baer. the result's a pleasant compilation via gifted artists. A needs to learn if you happen to have their paintings for years. during this selection of essays, Bey expounds upon his principles touching on radical social reorganization and the liberation of hope.

April Carter's Political Theory of Anarchism PDF

Anarchism is an important yet particularly missed of political proposal. April Carter examines the anarchist critique of the nation, of forms, of democratic executive and contrasts this angle with extra orthodox political concept. She additionally considers anarchist theories and social and fiscal association, the relevance of anarchism to modern stipulations and the issues of idealism in politics.

John Zerzan & Kevin Tucker's Against civilization : readings and reflections PDF

“Read it and you may by no means give some thought to civilization within the similar method back. ”—Kirkpatrick SaleThis anthology approximately "the pathology of civilization" bargains perception into how growth and know-how have resulted in vacancy and alienation.

Extra info for Antisystemic Movements

Sample text

Si potrebbe dire che, nel caso dei movimenti sociali, il dibattito interno conobbe il massimo sviluppo tra la prima e la seconda guerra mondiale con il conflitto tra socialdemocratici e comunisti e con l'esistenza di due Internazionali rivali e fieramente competitive, la Seconda e la Terza. Sia la Seconda che la Terza Internazionale asserivano di avere come identico obiettivo il socialismo, di essere movimenti di sinistra fondati sulla classe operaia e assumevano anche la stessa eredità marxista, ma divennero rapidamente nemiche, fino al punto che le loro successive e occasionali convergenze politiche (i «fronti popolari») apparvero nel migliore dei casi solo scelte tattiche e momentanee.

Ciò che sembrerebbe delinearsi dopo la sostituzione degli imperi coloniali è la simultanea crescita di una grande concentrazione di capitali insieme con una sorta di deconcentrazione di capitali (generalmente qualificata come deindustrializzazione di alcune aree centrali nella divisione internazionale del lavoro). La concentrazione dei capitali ha sue agenzie ad hoc, comitati o consorzi composti da centinaia di banche che lavo- 46 rano in stretto rapporto sia con le banche centrali che con organizzazioni internazionali, come la Ibrd, l'Imf e il Bis.

Adesso affronteremo sinteticamente un ulteriore aspetto di questa trasformazione strutturale, cioè l'organizzazione della divisione del lavoro. Il complesso e intrecciato processo produttivo e distributivo fa sì che il surplus creato nel corso della produzione venga appropriato in modo non proporzionale dai differenti centri cui fa capo la rete dei processi produttivi «dipendenti». In tal modo viene riprodotto un sistema di relazioni che ha avuto come effetto un ciclico approfondimento delle differenze tra le capacità produttive del centro (il cuore) e quelle delle zone rese periferiche.

Download PDF sample

Antisystemic Movements by Arrighi Giovanni; Hopkins Terence; Wallerstein Immanuel


by Christopher
4.0

Rated 4.70 of 5 – based on 28 votes